MICROINIEZIONI
PER L’EDILIZIA

Microiniezioni per l’edilizia: cosa sono

Le microiniezioni per l’edilizia consentono il riempimento di piccolissimi vuoti tra gli elementi di costruzione, tramite iniezioni di resine o materiali minerali, eseguite a bassa pressione con pompe manuali o elettriche.

Possono essere utilizzati sia “aghi”, sia specifici packers :

  • aghi con diametro di 2-3 mm e una lunghezza variabile da 5 a 30 cm
  • packers con diametro di 6-8 mm
Microiniezioni per l'edilizia

Esempi di applicazione

Volte

Nell’ambito del restauro conservativo le microiniezioni a bassa pressione vengono utilizzate per il riempimento di piccolissime lesioni nelle volte o nelle pareti, anche affrescate.

Pavimenti

Quando una pavimentazione in piastrelle “suona a vuoto”, la causa è dovuta alla fessurazione della stuccatura o addirittura al distacco della stessa. Entrambi i casi sono indici di un’insufficiente adesione con conseguente compromissione della funzionalità del pavimento.

Se invece battendo la piastrella si sente un suono meno acuto, la causa è imputabile alla non perfetta aderenza del massetto al sottofondo. In questi casi le microiniezioni sono una soluzione efficace.

iniezioni per distacco massetto
iniezioni per distacco delle piastrelle

Legno

Utili per l’intasamento delle fessure superficiali e per sanare lesioni profonde e/o fratture di elementi in legno. In presenza di lesioni profonde o fratture degli elementi lignei si inietta nelle stesse uno specifico adesivo epossidico in forma di gel, ad elevata compatibilità chimico-fisica con il legno, in modo da bloccare il distacco delle superfici e ripristinare la continuità dell’elemento.

Sei interessato alle nostre microiniezioni per l’edilizia?

Richiedi subito un nostro sopralluogo gratuito!

Operiamo in tutta Italia

CONTATTACI